Sacramenti e Liturgia

 

 

 

Gruppo Liturgico

 

 

 

 

V DOMENICA DI PASQUA 3/5/2015 anno ‘B’’

“Lo Spirito custodisce il credente”

(At 7, 2-8.11-12°17.20-22.30-34.36-42°.44-48°.51-54; Sal 117; 1 Cor 2,6-12; Gv 17,1b-11)

Introduzione generale

In queste domeniche di Pasqua abbiamo compiuto un vero cammino di scoperta, di riscoperta e di approfondimento della fede cristiana. Non ci rendiamo conto del grande dono che scaturisce dalla Pasqua di Gesù Cristo: è necessaria una sapienza divina, e questa ci viene donata dallo Spirito di Cristo. Invochiamo lo Spirito del Signore perché ci faccia intuire quelle cose che Dio ha preparato per coloro che lo amano.

 


 

IV DOMENICA DI PASQUA 26/4/2015 anno ‘B’’ “Il vero pastore è Gesù”

Giornata mondiale per le vocazioni

(At 20, 7-12; Sal 29; 1 Tm 4, 12-16; Gv 10, 27-30)

Introduzione generale

 

La liturgia odierna sottolinea che abbiamo veramente bisogno della ‘Parola di Dio’. Per questo la Chiesa oggi c’invita a pregare per le vocazioni di speciale consacrazione al Signore. Corrispondendo al dono ricevuto nel sacramento, il ministro di Dio è chiamato all’insegnamento fedele e alla guida pastorale dei fratelli con una dedizione totale e perseverante, sapendo che in ciò sta la salvezza propria e altrui.

Preghiera per i Cresimati.

Per i ragazzi che hanno ricevuto il sacramento della Confermazione: fa’ o Signore che non sprechino il tempo e i doni ricevuti, ma sappiamo essere portatori di bene e di gioia nella nostra comunità. Ti preghiamo

Preghiera Prima Comunione. ( sabato ore 18.00- domenica 10,15)

Per i bambini che ricevono per la prima volta l’Eucaristia: perché il giorno della Prima Comunione rappresenti un punto luminoso in tutta la loro vita e sia l’inizio di un’amicizia più sincera e aperta con Gesù. Ti preghiamo.

Preghiera Prima Comunione. (domenica ore 18.00)

Per i bambini che hanno ricevuto per la prima volta l’Eucaristia: perché questo giorno rappresenti per loro un punto luminoso e sia l’inizio di un’amicizia più sincera e aperta con Gesù. Ti preghiamo.

 


III DOMENICA DI PASQUA 19/4/2015 anno ‘B’’“Dio dona all’uomo la salvezza”

(At 16,22-34; Sal 97; Col 1, 24-29; Gv 14,1-11a)

Introduzione generale

Siamo nel tempo pasquale, un tempo in cui siamo sollecitati a una fede più profonda, partendo dalla  Pasqua di Cristo. Il Signore ci aiuta ad avere una serenità interiore che ci da’ la capacità di vivere ogni situazione, anche quella più difficile, come occasione di crescita. Gesù è la strada, Gesù è la verità, Gesù è la vita: chi si apre a lui ottiene il dono della salvezza, il dono della vita piena.


 

II DOMENICA DI PASQUA 12/4/2015 anno ‘B’’

 della Divina Misericordia

(At 4,8-24°; Sal 117; Col 2, 8-15; Gv 20, 19-31)

Introduzione generale

La liturgia di questa domenica ci ricorda che per incontrare Cristo Risorto, si deve passare attraverso altre persone che già credono in lui e la cui fede si fonda sulla testimonianza apostolica. In forza dello Spirito di Cristo perdono e della condivisione.

 


DOMENICA 5 APRILE 2015 – ANNO “B”

“ NELLA RISURREZIONE DEL SIGNORE”

(At 1, 1-8a; Sal 117 (118); Cor 15, 3-10a; Gio 20. 11,18)

Introduzione Generale:

Lasciamo che l’alba della Pasqua inondi di luce anche i nostri giorni . Siamo qui per celebrarel’evento che ha cambiato la Storia, la buona e lieta notizia che Cristo è davvero risorto; adesso lo incontriamo nella Parola e lo riconosciamo nello “spezzare il pane”

CANTI

Ingresso: 73 Gloria a Te (strofa 11 e 12)

Al Vangelo: 15 Venite a me

Offertorio: 160 Se m’accogli

Comunione: 11 Alleluia, gente di tutto il mondo

Finale: 93 La mano nella tua

 
SABATO SANTO 4 APRILE 2015 - ANNO “B”
VEGLIA PASQUALE E SANTA MESSA DI RISURREZIONE

Benedizione dell'acqua Lustrale:

Ora benediremo un’acqua a cui ognuno potrà dissetarsi: l’acqua del nostro battesimo, l’acqua viva che sgorga dallo Spirito.

Preghiera dei Fedeli:

o Per la Chiesa di Dio, perché dal mistero di questa notte tragga nuove energie per annunciare al mondo la gioia di credere, la forza di amare e di servire l’uomo, preghiamo

o Per tutti i popoli della terra e, in particolare per quelli che sono sfruttati e oppressi, lacerati dalla guerra, dilaniati dal terrorismo e dalle calamità naturali perché possano conoscere la pace che sgorga dal Mistero pasquale del Signore, preghiamo

o Per ogni figlio di Dio, plasmato dal Fuoco dello Spirito, perché si impegni a vivere in pienezza la sua vocazione battesimale che rende testimoni della Resurrezione, preghiamo

o Per tutte le nazioni che vivono l’esperienza disastrosa della crisi economica, per quanti non hanno un lavoro e per quanti necessitano persino dei beni primari: perché attingano speranza di vita nuova nel Signore risorto e trovino il conforto nella nostra solidarietà fraterna,

o Per noi qui riuniti nella celebrazione della veglia pasquale: perché la luce di questa notte sia speranza per chi è nel dubbio e nella ricerca, perché chi soffre possa comprendere il senso nascosto del dolore guardando al Cristo crocifisso e risorto per noi, preghiamo

Presentazione ai Doni:

Portiamo all’altare:

- il pane e il vino frutto della terra e del lavoro dell’uomo,

- i camicini che saranno donati ai bambini che riceveranno il Battesimo,

- i fiori segno della bellezza della vita nuova in Cristo



VENERDI’ SANTO 3 APRILE 2015 – ANNO “B”
CELEBRAZIONE NELLA DEPOSIZIONE DEL SIGNORE


Introduzione all’Adorazione della Croce:

Innalziamo il grande segno della croce sulla quale Gesù si è consegnato al Padre per noi: memoria
visiva del mistero in cui Dio ci rivela la sua grandezza e bontà. Esprimiamo il nostro gesto di affetto, di amore al Crocifisso.

 
GIOVEDI’ SANTO 2 APRILE 2015‘ ANNO “B”
       SANTA MESSA IN COENA DOMINI

Introduzione Generale:

Oggi apriamo i tre giorni della Pasqua. Commemoriamo l’ultima cena di Gesù prima della passione: quella sera egli ci ha lasciato l’Eucaristia come segno del suo amore, ha invitato gli apostoli a ripetere il suo gesto in memoria di lui come segno della sua presenza. Ha lavato i piedi ai discepoli come segno del servizio e come esempio per noi. Accogliamo il dono che Cristo rinnova anche oggi per noi, la sua vita donata in sacrificio, facciamoci contagiare dal suo amore e diventiamo anche noi dono gli uni per gli altri.

Introduzione alla Liturgia della Parola:

Le scelte di Dio sono compiute nonostante l’infedeltà e la miseria dell’uomo. Sono un atto pienamente gratuito, un atto di grazia.

Preghiera dei Fedeli:

o Dio di comunione, rinsalda l’unità delle tue Chiese, di tutti coloro che si dicono cristiani: togli lo scandalo delle divisioni, ti preghiamo

o Dio di fraternità, che ci chiami a servirti nella tua Chiesa: sostieni il papa Francesco, i vescovi, i presbiteri, i diaconi e tutti coloro che svolgono un servizio alle loro comunità, rendili instancabili e generosi, ti preghiamo

o Dio dell’amore, vuoi invitare alla tua mensa tutti i popoli sul monte della tua gloria: disarma i potenti, salvaci dalla follia della persecuzione e dalla violenza, provvedi ai profughi, libera tutti dalla paura della guerra, ti preghiamo

o Dio, fonte di ogni dono perfetto, tu ci regali ancora uomini e donne che sanno amare: dà saggezza a genitori ed educatori, affetto agli sposi, tenerezza ai giovani, forza agli anziani, pazienza a chi cura i malati, coraggio a che dona la vita per gli altri, consolazione a chi soffre, speranza a chi è senza lavoro, ti preghiamo

o Dio, hai mandato il tuo Figlio a servire e non ad essere servito: cambia il nostro cuore perché possiamo condividere lo stesso pane e lo stesso vino, rendici fratelli capaci di portare i pesi gli uni degli altri, ti preghiamo

Presentazione ai Doni:

Con il pane e il vino portiamo all’altare:

o il frutto della Quaresima di fraternità, lo doniamo a favore dell’orfanatrofio dinella missione di padre Marco,

o i fiori per adornare la mensa di Gesù, segno di gioia, di letizia e ringraziamento

Introduzione alla Riposizione:

Questa sera, nel silenzio più profondo, riconosciamo l’unico linguaggio per sostare con stupore presso il dono della vita di Gesù, consegnata a noi nel mistero dell’Eucaristia. Ora il pane eucaristico viene portato nell’altare della riposizione, davanti al quale ci troveremo, memori dell’invito di Gesù ai suoi discepoli: “restate qui e vegliate con me”. 


29 MARZO 2015 – ANNO “B”   DOMENICA DELLE PALME

  (Is. 52, 13-53,12; Sal 87; Eb 12,1b-3; Gv 11, 55-12,11)

Introduzione Generale:

 Per Gesù è arrivata la sua “ora”. Entra in Gerusalemme per la sua settimana decisiva. Lì compirà i suoi atti fondamentali per la nostra salvezza e il nostro riscatto: la sua passione e morte in croce. L’insegnamento per noi è grande: dobbiamo andare dentro la realtà delle cose per poter capire la verità; dobbiamo liberarci dall’ egoismo e dall’interesse privato per poter davvero denunciare e operare la giustizia.

  


 

22 MARZO 2015 – ANNO “B” V DOMENICA DI QUARESIMA

 (Dt 6,4°.20-25; Sal 104; Ef 5,15-20; Gv 11, 1-53)

Introduzione Generale:

In queste domeniche di Quaresima abbiamo ascoltato alcune parole: parole non vuote, ma cariche di significato. In questa quinta domenica la parola chiave è “vita”. Siamo ormai vicini alla Pasqua di Gesù, al suo mistero di morte e di risurrezione. Gesù sta percorrendo l’ultimo tratto di strada prima della croce, ma su questo cammino verso la croce splende la risurrezione di Lazzaro come una premessa. La morte non è la fine: né la morte di Gesù, né la morte dei nostri cari, né la nostra stessa morte; la morte è la porta che ci apre alla vita eterna. Qui abbiamo in anticipo la buona e lieta notizia.

 

Preghiera dei Fedeli

Signore ti affidiamo i ragazzi di quinta elementare che, con i genitori e le catechiste vivono la loro ‘Domenica Insieme’ e, con il ‘Rito della Candidatura’ si impegnano a seguirti nel cammino della salvezza. Fa’ che siano testimoni della tua carità senza limiti, del tuo amore che abbraccia tutto l’universo, preghiamo

 


 

15 MARZO 2015 – ANNO “B” IV DOMENICA DI QUARESIMA

 (Es 33, 7-11°; Sal 35; 1Ts 4, 1b-12; Gv 9, 1-38b) 

Introduzione Generale:

Di domenica in domenica alcune parole essenziali ci introducono sempre di più nella Pasqua di Gesù:”Tentazione, decalogo, libertà” e in questa quarta domenica di quaresima “luce”. Ogni momento della nostra vita, anche quello più tragico, viene illuminato dal Dio di Gesù. Noi oggi venendo qui riconosciamo la nostra cecità , la nostra presunzione e riceviamo Gesù Cristo. E quando nella nostra vita entra Gesù Cristo, la nostra vita cambia, si rinnova; lui ci da la forza per sperimentare la vera libertà perché Lui è luce, Luce del mondo.

Preghiera dei Fedeli

Per i bambini di quarta elementare che, con i genitori e le catechiste vivono la loro ‘Domenica Insieme’ e ricevono per la prima volta il Sacramento della Riconciliazione: fa o Signore che accolgano con gioia questo grande dono e lo custodiscano come un bene prezioso, preghiamo.


 

22 FEBBRAIO 2015 – ANNO “B” I DOMENICA DI QUARESIMA

(Is 57, 15-58; Sal 50; 2Cor4, 16b-5,9; MT 4,1-14).

 Introduzione Generale:

Iniziamo oggi il tempo di Quaresima. In questo tempo dell’anno liturgico la Chiesa continua a ripeterci che la Quaresima è un periodo di “deserto”, di conversione, così che attraverso il digiuno, la preghiera e l’elemosina possiamo irrobustirci contro le tentazioni. La via che Gesù ci apre è di una figliolanza amante e obbediente, aggrappata saldamente alla Parola e alla volontà del Padre.

INTRODUZIONE IMPOSIZIONE DELLE CENERI

Le ceneri che stiamo per ricevere sul nostro capo non sono un gesto formale ma un impegnoche vogliamo assumerci! Sono occasione per riscoprire il peccato che esiste nella nostra storia personale e in quella della Comunità e, quindi, occasione per riconoscere la presenza di Dio in noi e confessare questa rottura con Lui davanti alla Chiesa. Il Signore buono e misericordioso renda fecondi i nostri propositi di rinnovamento.


 

Ai genitori dei bambini che hanno ricevuto il sacramento della Prima Comunione e della Cresima 2017
 
Cari genitori,
Con oggi si conclude la consegna del modulo per ordinare le Fotografie. Chi per vari motivi non avesse ancora provveduto rimandiamo al mese di Settembre l'eventuale consegna dell'ordine  Ricordiamo che in tale occasione sarà applicata una maggiorazione del costo come già evidenziato nel modulo stesso. Grazie  
 

Modulo Ordine Fotografie Prime Comunioni e Cresime 2017

Le fotografie sono disponibili nel link qui di seguito:
Cresime del 13.5.2017                             Cresime del 14.5.2017
 ATTENZIONE per visionare le foto è necessario Registrarsi ed eseguire il LOGIN 
con  il Nome Utente (non il Nome) e la password.
 

Ai genitori dei bambini che riceveranno il sacramento della Prima Comunione e della Cresima 2016
Cari genitori,
Chi non avesse connessione Internet per la scelta delle foto dovrà prendere accordi in Ufficio Parrocchiale (tel.02514135) per fissare appuntamento ENTRO E NON OLTRE MERCOLEDI’ 25 MAGGIO 2016, comunicando Nome e Tel. Da quì potrete sceglierle e compilare poi il modulo qui di seguito. Grazie 
ATTENZIONE per visionare le foto è necessario il LOGIN 

Compito del Padrino / Madrina

Al Padrino/Madrina è affidato il compito di aiutare il battezzato a vivere con autenticità la propria vita cristiana, adempiendo agli obblighi che derivano dal Sacramento, e assumendo dei comportamenti che siano testimonianza in coerenza con il Vangelo.


Condizioni per fare il Padrino o la Madrina

E' necessario che il Padrino/Madrina abbia intenzione di essere guida nella fede, a fianco dei genitori, del battezzato. Egli stesso, dunque, deve vivere con convinzione la propria vita di fede, in coerenza con gli insegnamenti evangelici e con le norme della Chiesa.

In particolare DEVE:

  • avere compiuto 16 anni di età
  • essere cattolico
  • aver ricevuto il Sacramento dell'Eucaristia e della Cresima

Inoltre NON DEVE:

  • essere divorziato risposato
  • convivente
  • sposato solo civilmente
  • essere irretito in nessuna forma di pena canonica legittimamente inflitta o dichiarata

 

 


Battesimo1.jpgRITI DI ACCOGLIENZA

DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI

Sac:    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo

Tutti:   Amen

Sac:    Cari Genitori, che nome date al vostro bambino?

Gen:   (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ .
Sac:    Per (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  che cosa chiedete alla Chiesa di Dio?
Gen:   Il Battesimo.
Sac:    Chiedendo il Battesimo per vostro figlio, voi vi impegnate a educarlo nella fede, perché, nell’osservanza dei comandamenti, impari ad amare Dio e il prossimo, come Cristo ci ha insegnato. Siete consapevoli di questa responsabilità?
Gen:   Si.
Sac:    e voi, Padrino e Madrina, siete disposti ad aiutare i Genitori in questo compito così importante?
Padr:  Si.

SEGNO DELLA CROCE SULLA FRONTE DEL BAMBINO
Sac:    (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ , con grande gioia la nostra comunità cristiana ti accoglie. In Suo nome io ti segno con il segno della croce.
E dopo di me anche voi, Genitori e Padrino e Madrina, farete sul vostro bambino il segno di Cristo Salvatore.
perseverando nella fede, vada incontro al Signore che viene, con Tutti i Santi, nel Regno dei Cieli.


LITURGIA DELLA PAROLA

              Lett.    Lettera di San Paolo apostolo agli Efesini          (4,1-6)

Fratelli, vi esorto io, il prigioniero del Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, con tutta umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, cercando di conservare l’unità dello Spirito nel vincolo della pace.
Un solo corpo, un solo Spirito, come una sola è la speranza alla quale siete chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore, una sola fede, un solo Battesimo.
Un solo Dio Padre di tutti, che è sopra tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti.
Parola di Dio.

Tutti: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Lett.       Rispondiamo al salmo: Il Signore è mia luce e mia salvezza
Tutti: Il Signore è mia luce e mia salvezza

Lett.    Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò timore?
            Il Signore è difesa della mia vita, di chi avrò paura? Rit
 
Lett.    Una sola cosa ho chiesto al Signore, questo solo bramo
           Abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita
           Per contemplare la bellezza del Signore
           e frequentare il suo santuario.    Rit


ACCLAMAZIONE AL VANGELO                       (Gv 8,12)

Io sono la luce del mondo, dice il Signore;
chi mi segue, avrà la luce della vita.

VANGELO

Lettura del Vangelo secondo Marco (12,28-31)

In quel tempo uno dei farisei, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: “Maestro, qual è il più grande comandamento della Legge?”.
Gli rispose: “Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”.
Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: “Amerai il prossimo tuo come te stesso”.  Su questi due comandamenti si fonda tutta la Legge e i Profeti”.
Parola del Signore.

Tutti: Lode a te, o Cristo.


OMELIA

PREGHIERA DEI FEDELI

Sac.    Fratelli carissimi, invochiamo la misericordia di Cristo nostro Signore per questo bambino, chiamato alla grazia del battesimo, per i suoi Genitori, per il Padrino e la Madrina e per tutti i battezzati.
Ass:   Ascoltaci, o Signore.
Lett.    Perché (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ , illuminato dal mistero della morte e risurrezione di Cristo, rinasca a vita nuova e sia incorporato nella tua santa Chiesa, noi ti preghiamo.
Lett.    Perché i genitori, padrino e madrina, diano a (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ , con il tuo aiuto, una chiara testimonianza di fede, noi ti preghiamo.
Lett.    Perché i genitori, padrino e madrina, insegnino a (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  a conoscere e ad amare Dio, noi ti preghiamo.
Lett.    Perché tu custodisca sempre nel tuo amore questa famiglia, noi ti preghiamo.

 

INVOCAZIONE DEI SANTI

Santa Maria, Madre di Dio                        Prega per noi
San Giovanni Battista                                Prega per noi
San Giuseppe                                            Prega per noi
Santi Pietro e Paolo                                  Pregate per noi
San (nome/i) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _          Prega per noi
Santi tutti di Dio                                          Pregate per noi

 

ORAZIONE DI ESORCISMO E UNZIONE PREBATTESIMALE

Sac.    Dio onnipotente, tu hai mandato il tuo unico Figlio per dare all’uomo, schiavo del peccato, la libertà dei tuoi figli: umilmente ti preghiamo per questo bambino, che fra seduzioni del mondo dovrà lottare contro lo spirito del male, per la potenza della morte e risurrezione del tuo Figlio, liberalo dal potere delle tenebre. Rendilo forte con la grazia di Cristo, e proteggilo sempre nel cammino della vita. Per Cristo Nostro Signore.
Ass:   Amen.
Sac.    Ti ungo con l’olio, segno di salvezza: ti fortifichi con la sua potenza Cristo Salvatore, che vive e regna nei secoli dei secoli.
Ass.   Amen.

LITURGIA DEL SACRAMENTO 


Sac:    Fratelli carissimi, preghiamo Dio, Padre Onnipotente, perché questo bambino rinasca alla nuova vita dall’acqua e dallo Spirito Santo.


PREGHIERA E INVOCAZIONE SULL’ACQUA

Sac:    Dio, per mezzo dei segni sacramentali, tu operi con invisibile potenza le meraviglie della salvezza; e in molti modi, attraverso i tempi, hai preparato l’acqua, tua creatura, a essere segno del Battesimo:
- fin dalle origini il tuo Spirito si librava sulle acque perché contenessero in germe la forza di santificare;
- e anche nel diluvio hai prefigurato il Battesimo, perché, oggi come allora, l’acqua segnasse la fine del peccato e l’inizio della vita nuova;
- tu hai liberato dalla schiavitù i figli di Abramo, facendoli passare illesi attraverso il Mar Rosso, perché fossero immagine del futuro popolo dei battezzati;
- infine, nella pienezza dei tempi, il tuo Figlio, battezzato nell’acqua del Giordano, fu consacrato dallo Spirito Santo;
innalzato sulla croce, egli versò dal suo fianco sangue e acqua;
- e dopo la risurrezione comandò ai discepoli: “Andate, annunciate il Vangelo a tutti i popoli, e battezzateli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”.
E ora, Padre, guarda con amore la tua Chiesa: fa scaturire per lei la sorgente del Battesimo, infondi in quest’acqua, per opera dello Spirito Santo, la grazia del tuo unico Figlio; affinché, con il Sacramento del Battesimo, l’uomo, fatto a tua immagine, sia lavato dalla macchia del peccato, e dall’acqua e dallo Spirito Santo rinasca come nuova creatura.
Discenda in quest’acqua la potenza dello Spirito Santo: perché coloro che in essa riceveranno il Battesimo, siano sepolti con Cristo nella morte e con lui risorgano alla vita immortale. Per Cristo nostro Signore.
Ass:   Amen

 RINUNCIA A SATANA


Sac:    Cari Genitori, Padrino e Madrina, il bambino che voi presentate sta per ricevere il Battesimo. Nel Suo amore Dio darà a lui una vita nuova: e rinascerà dall’acqua e dallo Spirito Santo. A voi il compito di educarlo nella fede, perché la vita divina che riceve in dono sia preservata dal peccato e cresca di giorno in giorno. Se dunque, in forza della vostra fede, siete pronti ad assumervi questo impegno memori delle promesse del vostro Battesimo, rinunciate al peccato, e fate la vostra professione di fede in Cristo Gesù: è la fede della Chiesa nella quale vostro figlio viene battezzato.
Sac:    Rinunciate al peccato, per vivere nella libertà dei figli di Dio?
Genitori e Padrini:   Rinuncio.
Sac:    Rinunciate alle seduzioni del male, per non lasciarvi dominare dal peccato?
Genitori e Padrini:   Rinuncio.
Sac:    Rinunciate a Satana, origine e causa di ogni peccato?
Genitori e Padrini:   Rinuncio.


PROFESSIONE DI FEDE

Sac:    Credete in Dio Padre Onnipotente, creatore del cielo e della terra?
Genitori e Padrini:   Credo.
Sac:    Credete in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, che nacque da Maria Vergine, morì e fu sepolto, è resuscitato dai morti e siede alla destra del Padre?
Genitori e Padrini:   Credo.
Sac:    Credete nello Spirito Santo, la Santa Chiesa Cattolica, la comunione dei Santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne e la vita eterna?
Genitori e Padrini:   Credo.
Sac   Questa è la nostra fede. Questa è la fede della Chiesa. E noi ci gloriamo di professarla, in Cristo Gesù Nostro Signore.
Ass:   Amen.
 

BATTESIMO

Sac:    Volete dunque che (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  riceva il Battesimo nella fede della Chiesa che tutti insieme abbiamo professato?
Genitori e Padrini:   Sì, lo vogliamo.
Sac:    (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ , io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
 

UNZIONE CON IL SACRO CRISMA

Sac   Dio Onnipotente, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, vi ha liberato dal peccato e vi ha fatto rinascere dall’acqua e dallo Spirito Santo, unendovi al suo popolo; Egli stesso vi consacra con il crisma di salvezza, perché inseriti in Cristo, Sacerdote, re e profeta, siate sempre membra del suo corpo per la vita eterna.
Ass:   Amen.
 

CONSEGNA DELLA VESTE BIANCA E DEL CERO ACCESO

Sac   (nome) _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  sei diventato nuova creatura, e ti sei rivestito di Cristo. Questa veste bianca sia segno della tua nuova dignità: aiutato dalle parole e dall'esempio dei tuoi cari, portala senza macchia per la vita eterna.
Ass:   Amen.
Sac.    Ricevi la luce di Cristo. A voi, genitori, e a voi, Padrino e Madrina, è affidato questo segno pasquale, fiamma che sempre dovete alimentare. Abbiate cura che il vostro bambino, illuminato  da  Cristo,  viva  sempre  come  figlio  della  luce  e,
perseverando nella fede, vada incontro al Signore che viene, con Tutti i Santi, nel Regno dei Cieli.


RITO DELL’EFFETA’

Sac:
    il Signore Gesù, che fece udire i sordi e parlare i muti, ti conceda di ascoltare presto la sua Parola, e di professare la tua fede, a lode e gloria di Dio Padre.
Ass:   Amen.

 

RITI DI CONCLUSIONE


LA PREGHIERA DEL SIGNORE


Sac:    Fratelli carissimi, questo bambino, rinato nel Battesimo, viene chiamato e realmente è figlio di Dio. Nella Confermazione riceverà la pienezza dello Spirito Santo; accostandosi all’altare del Signore parteciperà alla mensa del suo sacrificio, e nell’assemblea dei fratelli potrà rivolgersi a Dio chiamandolo Padre. Ora, in suo nome, nello Spirito di figli di Dio che tutti abbiamo ricevuto, preghiamo insieme, come il Signore ci ha insegnato:

Padre Nostro …

 BENEDIZIONE

Sac:    Dio onnipotente, che per mezzo del suo figlio, nato dalla Vergine Maria, ha dato alle madri cristiane la lieta speranza della vita eterna per i loro figli, benedica te, mamma qui presente; e come ora sei riconoscente per il dono della maternità, così con tuo figlio vivi sempre in rendimento di grazie: in Cristo Gesù nostro Signore.
Ass:   Amen
Sac:    Dio Onnipotente, che dona la vita nel tempo e nell’eternità, benedica te, padre di questo bambino; insieme con la tua sposa sii per tuo figlio il primo testimone della fede, con le parole e con l’esempio: in Cristo Gesù nostro Signore.
Ass:   Amen
Sac:    Dio Onnipotente, che ci ha fatto rinascere alla vita nuova dall’acqua e dallo Spirito Santo, benedica voi tutti; perché sempre e dovunque siate membra vive del Suo popolo: in Cristo Gesù nostro Signore.
Ass:   Amen
Sac   E vi doni la sua pace Dio Onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo.
Ass:   Amen

 

Fin dalle origini lo Spirito del Signore si librava sulle acque, perché contenessero il germe la forza di santificare; e anche nel diluvio ha prefigurato il Battesimo, perché, oggi come allora, l'acqua segnasse la fine del peccato e l'inizio della vita nuova; ha liberato dalla schiavitù i figli di Abramo, facendoli passare illesi attraverso il Mar Rosso, perché fossero immagine del futuro popolo dei battezzati.

Infine, nella pienezza dei tempi, il  Signore Gesù, Unigenito del Padre, battezzato nell'acqua del Giordano, fu consacrato dallo Spirito Santo; innalzato sulla croce, egli versò dal suo fianco sangue e acqua; e dopo la sua risurrezione comandò ai discepoli: «Andate, annunciate il Vangelo a tutti i popoli, e battezzateli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo».

 

  • I Battesimi vengono normalmente amministrati nella II o IV domenica del mese durante il regolare orario delle S. Messe  o alla domenica pomeriggio ale 15,30 (per un massimo di 6 bambini per turno - vedi calendario più sotto-)
  • Occorre presentarsi in Ufficio parrocchiale almeno un mese prima della data scelta.
  • In preparazione al sacramento poi, una coppia della Parrocchia prenderà  contatto per fare visita  alla famiglia del Battezzando.
  • La settimana precedente il Battesimo si terrà in chiesa un incontro con i genitori ( vedi prospetto di seguito ), che illustrerà lo svolgimento del rito del Sacramento.

 Calendario Battesimi 2019-20


 
  Incontro genitori Celebrazioni
Settembre sabato   7 ore  16.00 domenica 8 ore 15.30  I Turno
      domenica 22 ore 15.30  II Turno
Ottobre  sabato 5 ore  16.00

domenica 6

domenica 20

ore 15.30 I Turno

ore 15.30  II Turno 

Novembre  sabato 9 ore  16.00

domenica 10

domenica 24

 ore 15.30  I Turno  

ore 15.30  II Turno

Dicembre  sabato  14  ore  16.00

domenica 15

mercoledì 26

ore 15.30  I Turno

 ore 10.30 Turno Speciale

 Gennaio  sabato 9  ore  16.00

lunedì 6

ore 10.30 Turno Speciale

Febbraio sabato  1  ore  16.00

domenica 2

domenica 16

ore 15.30 I Turno

ore 15.30  II Turno

         
Aprile  sabato  4  ore  16.00

lunedì 13

domenica 26

ore 10.30  I Turno

 ore 15.30  II Turno 

Maggio   sabato  2  ore 16.00 

 domenica 3

 domenica 17

ore 15.30  I Turno

 ore 15.30  II Turno

Giugno sabato   6 ore  16.00 

 domenica 7

domenica 20

ore 18.00  I Turno

 ore 18.00  II Turno

 Luglio sabato 4  ore  16.00

 

domenica 11

 

 ore 18.00 Turno Unico        

 

 
 

 

 


 Catechesi Prebattesimale

  • In preparazione al sacramento del Battesimo, una coppia della Parrocchia prenderà  contatto per fare visita  alla famiglia del Battezzando.
  • La settimana precedente il Battesimo si terrà in chiesa un incontro con i genitori, che illustrerà lo svolgimento del rito del Sacramento.

 

 

Sottocategorie